Premio Grignetta d’Oro: ecco i 5 finalisti - Monti Sorgenti
16481
post-template-default,single,single-post,postid-16481,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Premio Grignetta d’Oro: ecco i 5 finalisti

Premio Grignetta d’Oro: ecco i 5 finalisti

 

Ecco i finalisti del premio alpinistico nazionale Grignetta d’oro 2016, che sarà assegnato nella serata clou della manifestazione “Monti Sorgenti” venerdì 20 maggio al Teatro della Società di Lecco.
La sesta edizione della rassegna animerà Lecco dal 14 al 21 maggio, con ospiti internazionali, film, mostre fotografiche, sport, musica, concorsi, un seminario sulla gestione dei rifugi, uscite in montagna per imparare a curare boschi e sentieri. E per i più festaioli, l’inedito “aperitivo on the rock” nei bar della città.

Sono stati ufficializzati durante la conferenza stampa di stamattina alla sede Cai di Lecco i finalisti del Grignetta d’Oro 2016. Si tratta di Jacopo Larcher, Simon Gietl, Alessandro Baù, Alex Walpoth, Luca Schiera.

La giuria, composta dagli alpinisti Anna Torretta, Silvio “Gnaro” Mondinelli, Mario Conti, Matteo della Bordella e dal giornalista Andrea Gennari Daneri, si riunirà venerdì 20 maggio p.v. per definire il vincitore che sarà premiato la sera stessa, durante il grande evento presentato da Marco Albino Ferrari al Teatro della Società di Lecco. Nel corso della serata saranno proiettati filmati e ci sarà musica dal vivo con il pianista jazz di fama internazionale Marco Detto. Inizierà alle ore 21 e sarà ad ingresso gratuito come tutti gli altri eventi della rassegna Monti Sorgenti.
Ricordiamo che il vincitore, selezionato tra gli autori delle migliori performance alpinistiche dell’ultimo biennio, sarà premiato per la “visione” dimostrata con il suo alpinismo. E’ stato presentato il premio “Grignetta d’oro”, un calco che riprende il premio delle origini realizzato da Guido Cassin.

Durante la conferenza stampa Alberto Pirovano, presidente del Cai Lecco, ha sottolineato il “ruolo di Lecco capitale dell’alpinismo: un ruolo che ci è stato dato dalla storia e che dobbiamo portare avanti per la città, per il turismo e per il futuro”. E’ questa la direzione in cui lavorano, investono e si inseriscono eventi come Monti Sorgenti e il Premio Grignetta d’Oro.
Emilio Aldeghi, coordinatore della rassegna, ha parlato della creatività, che sarà il tema centrale dell’edizione 2016 in tutti gli aspetti, e dell’internazionalità a cui punta Monti Sorgenti con i suoi ospiti e i suoi eventi, ringraziando istituzioni e sponsor per il loro supporto.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche l’Assessore regionale allo sport Antonio Rossi e l’Assessore del Comune di Lecco Gaia Bolognini. Rossi ha sottolineato il supporto della regione a Monti Sorgenti, e ha parlato in particolare del convegno “Attività e prospettive dei Rifugi Alpini” della Commissione Regionale Rifugi e Opere Alpine. “E’ un appuntamento molto importante. Puntiamo molto su Lecco, su Monti Sorgenti e i sui eventi per il rilancio del turismo: la montagna è un bene su cui investire. Il Grignetta d’oro è progetto grande e ambizioso dove Regione Lombardia ci vuole essere”.

La rassegna “Monti Sorgenti” in cui è incastonato il Grignetta d’oro aprirà i battenti sabato 14 maggio alle 18 con l’inaugurazione della mostra fotografica “Sguardi dall’alto” di Giulio Malfer alla Torre Viscontea in Piazza XX Settembre. Domenica 15 maggio alle 18 partirà l’Aperitivo on the rocks: per tutta la settimana ci sarà un happy hour speciale dedicato alla montagna presso i seguenti bar del centro Lecco: Frigerio Restaurant & Wine Bar, Caffè Commercio, Bar Manzoni, Il Caffè e Kristal Caffè.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi